Abbandonata all’altezza di Abbiategrasso la dorsale Sesto Calende-Pavia-Po sul lato sinistro del Ticino e attraversato il ponte sul fiume, si può raggiungere Vigevano, da cui ha inizio la “dorsale ovest” che permette di raggiungere il Po, mantenendosi sul lato destro del Ticino.
Lasciata la città, la “dorsale” segue un itinerario di elevato valore naturalistico, che si
mantiene per lo più lato fiume.
Tappa irrinunciabile dell’itinerario Vigevano-Pavia è lo storico ponte di barche di
Bereguardo.
Prima di giungere a Pavia il sentiero lambisce la Cascina Venara, attualmente sede di un Centro Parco. Poco oltre la Cascina Venara si attraversa il Bosco Siro-Negri. Si tratta di un frammento forestale di altissimo valore ecologico: è uno dei rari boschi risparmiati dagli abbattimenti operati durante l’ultima guerra e, pertanto, rappresenta un esempio di foresta planiziale primaria della valle del Ticino.
Diversi punti panoramici presenti lungo il sentiero fanno apprezzare come la morfologia del fiume in questa parte meridionale cambi radicalmente rispetto alla zona fluviale posta più a nord. L’alveo del Ticino, infatti, torna ad avere una sede meglio definita e un aspetto canalizzato con un andamento meandriforme più accentuato.

Clicca qui per la mappa interattiva!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *